Pages Menu
Facebook
Categories Menu

Posted by on Feb 2, 2017 in news | 0 comments

Ricco weekend per la Tommaso Assi

Ricco weekend per la Tommaso Assi

Comincia la nuova stagione agonistica per l’atletica giovanile con tanti appuntamenti e con l’Atletica Tommaso Assi sempre protagonista.

Venerdi 27 gennaio 2017 appuntamento con  la Festa  dell’Atletica pugliese, cerimonia di premiazione dedicata alla consegna di riconoscimenti ad  atleti, società, dirigenti, tecnici e giudici che si sono distinti nel corso della stagione agonistica appena trascorsa. Sede della cerimonia, con l’intervento del Presidente federale Alfio Giomi – l’Hotel Majestic  . Alessia Muciaccia , allenata da Tonino Ferro, viene premiata come primatista regionale cat. Cadette femminili nei 600 m , grazie al cromo di 1.41.75 realizzato ad Ancona il 13/03/2016
Sabato 28 gennaio , invece, alla festa dell’Atletica tenutasi nel palazzetto dello sport di Giovinazzo, ad essere premiati sono i nostri giovanissimi atleti categoria esordienti, ragazzi e cadetti,  per essersi aggiudicati il primo posto nel campionato ” CROSS per tutti 2016″ ed il secondo posto nel campionato “Tutti in gioco”.
Domenica 29 gennaio si e’ chiusa questa settimana  densa di impegni e di emozioni  con la vittoria dei CDS di Cross 2017 della categoria CADETTI sia femminile che maschile , dopo un’entusiasmante prestazione a Grottaglie , nel percorso allestito dagli organizzatori dell’atletica Grottaglie presso le cave di Fantiano.  Nei cadetti maschili hanno partecipato Atif Imad, Giorgio Nenna,  Antonio Gramegna e Enrico DiMartino. Le cadette femminili sono state rappresentate da Muciaccia Alessia, De Pasquale Alessia, Erika Ciccolella e Dalila Gadaleta , Laforgia Martina e Di Gennaro Giorgia.
3^ posto per la categoria  RAGAZZI  maschili con Pasquale Calefato, Massimiliano Spizzico, Marco Tedeschi e Abdelillah Atif  che si sono fatti onore. E siamo solo all’inizio
Un grande plauso per atleti e tecnici che continuano ad ottenere successi nonostante la persistente indifferenza delle autorità locali e l’assoluta mancanza di strutture sportive in una città in cui lo sport, riconosciuto come il più efficace strumento di prevenzione a tutti i livelli, è lasciato all’iniziativa, alla creatività, alla passione e all’entusiasmo dei privati.

 

 

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *